Cristina Carlà

@

Cristina Carlà, classe 1982, si laurea nel 2004 in Traduzione e Interpretazione presso la SSLMIT di Forlì, Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, Università di Bologna. Vive in Francia fino al giorno in cui decide di tornare nella sua terra, con la T maiuscola.

Nel 2018 viene selezionata per partecipare al progetto Landxcape Puglia – Arte, Narrazione, Paesaggio, sostenuto dalla Regione Puglia, Assessorato alle Industrie Culturali e Turistiche, attraverso i Poli Biblio Museali di Lecce e Brindisi e attuato dal Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con l’Associazione Internazionale BJCEM.

È appassionata di teatro. Lavora come traduttrice freelance per agenzie di comunicazione e case editrici. Vince il Premio Letterario Nazionale Adriana Martino e ottiene la menzione speciale al Concorso Nazionale Versus Sulmona. Dal 2014 collabora con Colori Vivaci, magazine culturale e di eventi.

È stata finalista Area Sud del Campionato LIPS 2017-2018 e 2018-2019.

Pochi mesi fa, infine, è uscito il suo primo libro: “Il colore delle cose fragili”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Ulteriori informazioni sull'utilizzo dei cookie e sul trattamento dei dati personali sono disponibili sulla pagina Privacy Policy di questo sito.

Chiudi