Una domenica al Vecchio Parco della Villa Comunale: “Entra nella Compagnia della Corda!”

 

Domenica 15 settembre via alle prenotazioni per “Napucalisse” presso l’Info Point dedicato.

Il poeta e drammaturgo Mimmo Borrelli in scena al Teatro Garibaldi domenica 22 settembre.

C’è agitazione a Lucera in attesa del XVII Festival della Letteratura Mediterranea, in programma dal 20 al 22 settembre. Dopo la campagna teaser lanciata dagli organizzatori che ha visto prendere dimora in città i cinque scrittori ispiratori del tema – denominati ironicamente “influencer” – continuano i preparativi a cui tutti sono chiamati a prendere parte.

 

Domenica 15 settembre – a partire dalle ore 11.00 – nel Vecchio Parco della Villa Comunale ci sarà un raduno pre-Festival: una giornata di “preparazione atletica”, durante la quale i partecipanti dovranno affrontare alcune prove per entrare nella misteriosa “Compagnia della Corda”. La Compagnia avrà qualcosa a che fare con i momenti del Rito e del Dopofestival previsti all’interno della programmazione. Chi ci sarà scoprirà in che modo.

Per far parte della Compagnia della Corda bisogna avere alcuni requisiti: essere affetti da forme di fastidio, tormento, insomma di “Agitazione Privata”; bere vino e assaporare della deliziosa acquasale; portare vecchie lenzuola o stoffe da imbrattare con messaggi criptici. Al resto penserà il “Mastro Cerimoniere” Marco Terenzio Barbaro. Nel pomeriggio – a partire dalle ore 16.00 – ci sarà anche un laboratorio artistico di batik, tecnica di colorazione su tessuto. A condurlo sarà Paulina Lidia Sroka, laureata in decorazione all’Accademia di Belle Arti di Foggia. L’artista, coordinandosi con il maestro Salvatore Lovaglio, curerà gli allestimenti del Festival.

 

A partire dalle ore 19.00 di domenica 15 settembre sarà possibile prenotare il proprio posto per lo spettacolo teatrale “Napucalisse” di e con Mimmo Borrelli. Lo staff ricorda che l’ingresso è possibile solo su prenotazione, fino ad esaurimento posti. Le prenotazioni dovranno essere effettuate presso l’Info Point dedicato, che resterà aperto in Piazza Nocelli dal 15 al 19 settembre negli orari 19.00 – 21.30.

 

L’imperdibile “Napucalisse (oratorio in lettura)” di e con Mimmo Borrelli, con musiche dal vivo di Antonio della Ragione, andrà in scena domenica 22 settembre nel Teatro Garibaldi di Lucera.

Un monologo che scava nelle viscere di un’umanità dolente e arrabbiata, quella di Napoli, destinata a esplodere come il suo Vesuvio. In questo lavoro, emerge forte la visione Politica di Borrelli su Napoli considerato il luogo ideale per perdere la speranza. E il Vesuvio, questo, sembra saperlo. È così che, nello spettacolo, alcuni dei suoi abitanti invocano le grazie delle sette madonne Vesuviane, messe a guardia del vulcano per placarlo, e si chiedono se sia giusto lasciar sopravvivere questa città o se sia più giusto che questa città compia il suo destino suicidandosi tra il fuoco e la lava. Napucalisse è un’invettiva con l’anima di una preghiera, un’invocazione del fuoco per bruciare di pietà e di speranza. Con l’innocenza di un fauno e la collera di una bestia, Borrelli incarna lingua e tumulto di una Napoli che si fa archetipo e pulsa dentro la terra: archeologia di memoria, futuro e sedimento di quell’antro ribollente che è il teatro.

Mimmo Borrelli è poeta, drammaturgo, attore e regista teatrale italiano.  Nel 2005, vince per la prima volta il Premio Riccione con ‘Nzularchia, e viene definito da Franco Quadri come «uno scrittore furibondo, fluviale, forte, già importante». Nel 2007, con il suo secondo lavoro ‘A Sciaveca, diretto dal regista Davide Iodice, vince il Premio Tondelli. Nel 2010, il suo terzo lavoro: La Madre: ‘i figlie so’ piezze ‘i sfaccimma, rivisitazione del mito di Medea, prodotto dal Teatro Mercadante di Napoli, con lo stesso Borrelli alla regia, riceve un grandissimo consenso di critica e l’assegnazione del Premio Testori.  Nel 2014 il regista Paolo Boriani realizza per Sky Arte HD il film-documentario ‘A sciaveca sull’opera e sull’immaginario creativo di Borrelli. Nel 2015 collabora con lo scrittore Roberto Saviano in Sanghenapule, spettacolo inserito all’interno della rassegna 2015/2016 del Piccolo Teatro di Milano.

Nel 2017 in concorso alla Biennale di Venezia debutta al cinema e vince il Premio Nuovo Imaie come miglior attore emergente con il lungometraggio L’equilibrio di Vincenzo Marra, nel quale interpreta  il dramma e la spiritualità di un sacerdote che si scontra nella drammatica realtà della Terra dei fuochi. Nel 2018 mette in scena al Teatro San Ferdinando di Napoli La Cupa, spettacolo con il quale sconvolge sia pubblico che critica (il giornalista Franco Cordelli lo definisce uno dei capolavori del teatro napoletano assieme a La Gatta Cenerentola e Filumena Marturano). Nel giugno dello stesso anno Goffredo Fofi gli conferisce il Premio Lo Straniero-Gli Asini per lo spettacolo La Cupa.

 

Tutte le novità riguardanti il Festival sono sulle pagine social:

Facebook | Twitter | Instagram |

 

#FestLettMed #XVIIFLM #SPA #StatoAgitato #StayAgitated #agitatevi

In collaborazione con:   Comune
di Lucera
  Regione
Puglia
  Fondazione Monti
Uniti di Foggia
  Club Unesco
di Lucera

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Ulteriori informazioni sull'utilizzo dei cookie e sul trattamento dei dati personali sono disponibili sulla pagina Privacy Policy di questo sito.

Chiudi